Castello di Godego

Cgia, precari a Sud ma meno di eurozona

La percentuale più elevata di contratti a termine sul totale dei lavoratori dipendenti occupati in Italia si registra al Sud. I settori più interessati dalla presenza di questa tipologia contrattuale sono l'agricoltura, il turismo e il commercio e la fascia anagrafica maggiormente investita è quella giovanile (15-34 anni), ma la quota di lavoratori temporanei è inferiore al dato medio dell'area euro. Il dato emerge da un'elaborazione dell'Ufficio studi della Cgia di Mestre su oltre 3 milioni di lavoratori presenti in Italia con un contratto a termine, secondo il rilevamento Istat di giugno. "La crescita di questi contratti flessibili registrata negli ultimi 10 anni - segnala il coordinatore dell'Ufficio studi Paolo Zabeo - è correlata all'andamento dell'economia. Il notevole ricorso a questi contratti non è legato al loro elevato numero, ma a seguito di una crescita che è stata e che continua a risultare troppo modesta". (ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie